Un bicchiere di vino al giorno, nuoce alla salute?

Un bicchiere di vino al giorno, nuoce alla salute?

Un bicchiere di vino al giorno, nuoce alla salute?

Bere tutti i giorni il vino sia dalla bottiglia che nei Bag in Box di qualità fa bene alla salute.

Ovviamente con moderazione.

Nell’antichità che ruolo aveva nella salute il vino?

Sin dalle sue origini, il vino era impiegato anche a scopi medicinali.

Il medico lo prescriveva per curare le ferite, come bevanda nutriente , antifebbrile, purgante e diuretica.

Per molti secoli, inoltre, il vino ha svolto un ruolo di importante integratore calorico nell’ambito di regimi dietetici spesso poveri di proteine e di altri macronutrienti, guadagnandosi la fama di corroborante.

Il suo effetto tonico ed euforizzante, capace di offrire un momentaneo sollievo all’ansia o all’angoscia, oltre al piacere che il bere insieme ha sempre regalato nella società umana suscitando un senso di solidarietà e condivisione, ne hanno favorito e sviluppato il consumo e purtroppo, in determinate circostanze l’abuso.

Il Vino nei tempi moderni: cambio opinioni sulla salute

il vino fa male?In tempi moderni, il rapido progresso della ricerca scientifica e medica ha moltiplicato le indicazioni e contro indicazioni all’inclusione del vino nella dieta quotidiana, non senza incoerenze e brusche inversioni di tendenza.

I rischi legati all’eccessivo consumo e alla dipendenza da bevande alcoliche, il vino compreso, sono noti e incontrovertibili.

Principale responsabile ne è il Etanolo, il cui metabolismo, operato da enzimi specifici a livello del fegato, causa affaticamento epatico e , al ungo andare, può provocare gravi patologie o aggravare un quadro clinico preesistente.

L’etanolo svolge inoltre un’importante funzione di depressore e narcotico a carico del sistema nervoso centrale; l’assunzione di una dose limitata produce quindi un certo grado di disinibilizione e di euforia, ma incrementandola può provocare disturbi visivi , riduzione del campo di attenzione e di coscienza, rallentamento del tempo di reazione agli stimoli, scoordinamento motorio.

Il vino: la sua assunzione giornaliera

vino nuoce alla saluteTutto ciò non deve però portare a demonizzare il vino: la sua assunzione in giusta misura può svolgere un ruolo utile e positivo nell’alimentazione, specialmente se ha luogo a stomaco pieno. Infatti, in primo luogo l’etanolo inibisce la formazione di lipoproteine ( colesterolo cattivo) mentre favorisce la formazione di proteine HDL (colesterolo buono).

Tuttavia non è indifferente introdurre nell’organismo etanolo sotto forma di vino o di altre bevande alcoliche.

Nei paesi in cui i consumi di alcol sono vicini a quelli di Italia e Francia, che non esiste abitudine al vino, viene infatti registrato un maggior numero di incidenti cardiovascolari.

Al contrario dei liquori e dei superalcolici, il vino è infatti una bevanda biologicamente vivente, della quale fanno parte anche zuccheri, sali minerali , lieviti, fermenti ed enzimi.

L’attenzione degli studiosi di è recentemente concentrata in particolare sui polifenoli, sostanze dotate di un discreto potere antiossidante e capace di contrastare l’insorgere dell’aterosclerosi.

Alcuni derivati dei polifenoli, le procianidine facilitano infatti la sintesi del collagene e delle sostanze che rafforzano la struttura dei vasi e dei capillari, mantenendo le arterie in buona efficienza e diminuendo il rischio di trombosi e di infarto del miocardio.

Un buon bicchiere di vino può poi favorire la digestione, favorendo la secrezione dei succhi gastrici e stimolando l’appetito. Non devono invece assumere vino i soggetti colpiti da epatite e i diabetici.

Ma cosa si intende per giusta misura del vino? quindi ci agganciamo al discorso iniziale.

Una risposta univoca non esiste, essendo il metabolismo dell’etanolo vincolato a numerose variabili individuali.

Un tempo la dose consigliata era di un litro di vino al giorno. poi ridotta a mezzo litro; oggi si attesta sui 15- 30 milligrammi di etanolo pari a 150- 300 millilitri di vino a 12 gradi alcolici, frazionati lungo la giornata, a stomaco pieno e preferibilmente senza superare la capacità del fegato di metabolizzare l’alcol pari a circa 6 grammi l’ora.

Comunque tre o quattro bicchieri di Vino al giorno vanno bene, basta non esagerare!!!!!!! Come ho spiegato sopra meglio il vino che i superalcolici…

 

Team Sommelier Shopbaginbox

Condividi questo post

Comment (1)

  • Giovannibattistafranco Sechi rispondere

    Vinorosso da bere al pasto io bevo 2 ditta (oriz.) divino rosso allungato con gazzosa senza zuc. Tutto procede bene visto che la mia salute procede bene ed ho raggiunto l’età di anni
    81,4 che (dicono gli esperti ) sia L’inizio della età di fine vita nell’uomo mi ritrovo sulla strada del tramonto.
    Il traguardo sarà pursempre il mistero anche se certamente ognuno ha il suo.
    Eccovi il mio commento,
    Larga è la via stretta la foglia ditte la vostra io ho detto la mia
    VanniSechi ([email protected])

    6 Novembre 2018 a 11:55 am

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Apri Whatsapp
Hai bisogno di aiuto?
Ciao, posso aiutarti?