Bag in Box – Il vino sfuso nel miglior imballaggio

Bag in Box

Bag in Box – Il vino sfuso nel miglior imballaggio

Bag in box: Il vino sfuso di qualità nel miglior imballaggio.

Cos’è il Bag in Box?

muller thurgau bag in boxIl Bag in Box ( sacca nella scatola) è un contenitore di materiale riciclabile per alimenti liquidi o semiliquidi, composto da un sacchetto costituito da materiale in polietilene (Bag) e da una scatola (Box) che protegge la stessa sacca da urti e raggi solari e la mantiene in modo corretto per essere utilizzata alla mescita e per essere trasportata comodamente.

Oggi viene utilizzato un composto di polietilene di altissima qualità in modo tale da evitare contaminazioni con il liquido (vino, succhi di frutta, olio) contenuto al suo interno.

Inserito esternamente alla sacca si trova il rubinetto o valvola di solito di marca “Vitop”:  prodotto fondamentale nel Bag in Box: serve per l’erogazione del liquido, predisposto in modo che una volta uscito, si richiude automaticamente in modo da non far entrar l’aria esterna che andrebbe a deteriorare o ossidare la sostanza presente al suo interno.

Possiamo definire quindi che la caratteristica principale del Bag in Box, noto come BiB è che il “Bag” (sacchetto) viene riempito al massimo in modo che non possa esserci più aria al suo interno.

Una volta che il liquido esce il sacchetto si comprime facendo cosi da “sottovuoto” evitando anche nello spillaggio il contatto con l’aria ed è proprio per questo che molti sommelier lo definiscono come il migliore imballaggio per i vini freschi.

Per chi acquista il Bag in Box è di fondamentale importanza sapere se il produttore riempie il vino manualmente nella sacca o con apposito macchinario.

Il Bag in Box imbottigliato manualmente avrà sicuramente una durata inferiore in quanto durante l’imbottigliamento il vino è esposto a rischi di osssidazione molto maggiori, mentre chi utilizza il macchinario apposito ( costo circa € 5000,00 ) ha una maggiore garanzia sulla durata.romagna sangiovese dop

Quali materiali vengono impiegati nel Bag in Box?

La sacca (Bag) è composta da un materiale in poliestere metalizzato con alluminio e polietilene, in questo modo il liquido verrà protetto: dall’aria, da contaminazioni esterne, dalla cambi bruschi di temperatura e dalla luce.

Bag in Box

Sacca del Bag in Box, comunemente chiamata “Bag”

La scatola (Box) è costituita totalmente da un cartone sia riciclato che nuovo. Di solito nei ristoranti o nelle rivendite di vino sfuso il cartone viene sostituito con Desing più accattivanti come “Botticelle” in legno o Frigoriferi che hanno la stessa funzione delle spine che troviamo più comunemente nei bar. Il cartone protegge la sacca da eventuali urti o tagli e, consente al prodotto di essere facilmente trasportabile, maneggevole e impilabile.

Il Rubinetto o valvola impedisce al liquido di entrare in contatto con l’aria anche dopo l’apertura.  Esso è composto da materiale plastico di altissima qualità.

 

[carousel_slide id=’8169′]

Quali formati e dimensioni esistono di Bag in Box?

Nel mercato ormai lo troviamo di qualsiasi forma e dimensione. Nelle forme sono di moda quelle più stravaganti come quella di Botticella, di Borsa, di cubo, addirittura anche di albero di Natale o di “Bara” durante la festività di Halloween.

Le dimensioni del Bag in Box  sono: 1 Litro, 1,5 Litri, 3 Litri, 5 Litri, 10 Litri, 20 Litri, 100 Litri, 200 Litri, 250 Litri, 500 Litri, 1000 Litri, 1500 Litri.

Quanto tempo dura il vino nel Bag in Box?

Grazie a questa innovativa tecnologia del Bag in Box, il vino o il liquido contenuto al suo interno, si conserva una volta aperto circa dalle 4  o persino 5 settimane senza che la qualità diminuisca.

Un altro discorso è quando le confezioni sono chiuse, il Bag in Box ha una capacità di conservazione che varia tra i 6 e i 12 mesi circa.

La durata del vino in questa confezione è stata certificata non solo da me, dalla mia esperienza di sommelier,  ma anche da uno studio condotto nel 2011 dall’INRA ( università di Bordeaux), la quale ha effettuato uno studio che si intitola: ” The influence of packaging on wine conservation”.

Le rivendite di vino sfuso possono riempire il Bag in Box?

Capita spesso di andare nelle rivendite di vino sfuso e vedere che riempiono manualmente il Bag in Box. Pochi sanno che questo è illegale in quanto per imbottigliarlo bisogna avere una apposita licenza che normalmente ce l’hanno solamente le cantine e gli imbottigliatori.

Tale licenza è anche molto dura da ottenere. Quindi diffidate le rivendite che vi riempiono manualmente la scatola!

La durata anziché essere di un anno chiuso ( legge europea) è di appena 15 giorni e non voglio nemmeno pensare alla sua durata una volta aperta la confezione.

Addirittura conosco gente che se lo si fa riempire più volte.  Anche questo è assolutamente sbagliato anche per quanto riguarda l’ igiene: la sacca deve essere sempre sterilizzata in modo che non si possa formare carica batterica.

Come viene imbottigliato il Bag in Box?

Imbottigliatore Bag in Box

Macchina imbottigliatrice di Bag in Box

Vediamo di seguito come funziona un macchinario che imbottiglia il Bag in Box: Il vino che passa dalla cisterna al macchinario viene microfiltrato ( in modo che poi in futuro non possa rifermentare).

Si prende una sacca senza tappo Vitop,  la si inserisce nell’apposito tubo dove viene erogato il vino in modo tale che esso non vada a contatto con l’aria.

Durante l’imbottigliamento viene inserita anche una piccola quantità di azoto in modo tale da garantire così una perfetta stabilizzazione. Poi viene inserito il tappo e il tutto viene sigillato. La sacca piena viene inserita successivamente nell’apposito cartone.

Imbottigliato da un macchinario professionale il vino presente all’interno del Bag in Box ha una durata di una anno se rimane chiuso. Una volta aperto invece di solito ha una durata di un mese, anche perché una volta che lo apriamo anche se il rubinetto è stato studiato apposta, una minima quantità di aria entra lo stesso.

Lo sviluppo dei Bag in Box:

I Bag in Box si vendono da decenni,  ma solo ultimamente hanno iniziato a diffondersi in modo rilevante. Inizialmente il vino confezionato in una scatola di cartone veniva considerato di scarsa qualità tanto che si trovava soprattutto nei supermercati al posto delle dame a meno di un euro al litro. Successivamente le aziende agricole e cantine capirono l’importanza di inserire vini di qualità maggiore, in modo da cambiare presto la fama di questo prodotto tante volte discriminato. Oggi a mio avviso si trovano prodotti di alta qualità confezionati nei Bib con gradazioni che arrivano anche ai 15 gradi.

Andamento mercato Bag in Box

Andamento mercato Bag in Box

La moda del momento è il Bio in Box ossia all’interno viene messo di solito un vino bio anche senza solfiti, per venire incontro alle esigenze della clientela sempre più attenta alla salute. L’ultima evoluzione è il Bag in Tube che secondo me andrà a sostituire la grande maggioranza delle bottiglie a meno di 10 euro sugli scaffali delle enoteche. Perché spendere di più se si può ottenere lo stesso prodotto che si trova in bottiglia?
Il miglior sito in assoluto dove è possibile acquistare tutti questi prodotti senza dubbio www.shopbaginbox.it : il sito più specializzato d’Italia.

Esiste il Bag in Box di vino sfuso frizzante?

In  Germania esistono già delle aziende che lo producono ma ancora secondo me non è tempo di essere commercializzato perché tiene pochissime atmosfere di pressione.

Fino a che c’è freddo va bene ,ma appena fa un po’ di caldo la Co2 presente all’interno tende ad espandersi fino a rompere la sacca nonostante sia stata rinforzata. Questo è il grande problema per distribuire il Bag in Box frizzante.

Un caso a parte che a mio avviso non centra nulla con il Bag in Box sono i fusti di plastica con all’interno una sacca, utilizzati per inserire i vini frizzanti: questa nuova confezione è stata utilizzata per eliminare definitivamente i fusti di acciaio ingombranti, in quanto quelli di plastica possono essere utilizzati come “usa e getta” ( è lo stessa idea del Bib però senza il rubinetto Vitop: per essere utilizzato necessita di un impianto per fusti alla spina)

 Quali sono i pregi e i difetti del Bag in Box?

 I Pregi:

  1. La durata: il vino non rimane a contatto con l’aria grazie al partiolare imballaggio composto dalla sacca e dalla scatola, quindi si evitano possibili ossidazioni.
  2. Protezione: grazie ai materiali utilizzati il vino viene protetto da sbalzi termici, dalla luce e da tutti gli agenti esterni
  3. Convenienza: ovviamente la confezione costa molto meno rispetto alle bottiglie e ai bottiglioni.
  4. Praticità: Sia per trasporto, per la manegevolezza.
  5. Ecologico: Vengono utilizzati prodotti che poi possono venire riciclati
  6. Comodità: il Bag in box può essere inserito in frigorifero e occupa poco spazio
  7. Alterazioni: eliminazione del sentore da Tappo che la bottiglia invece può dare
  8. E’ adatto a tutte le tipologie di vino, è assolutamente falso chi dice che si possono inserire solo vini “Giovani”. Io vendo tranquillamente vini che hanno anche 4 anni! www.shopbaginbox.it

 I Difetti:

  1.  L’appeal : Anche se si stanno studiano nuove tipologie di Packeting, l’aspetto è ancora troppo industrializzato.
  2.  Ossidazione: Può capitare che ogni tanto (es: 1 su 100) sia imbottigliato male e quindi il vino prende aria e si ossidi. Il problema non è del vino ma della fase di imbottigliamento. In questo caso chi vi vende il Bag in Box deve sostituirvelo.

Dove viene venduto maggiormente il Bag in Box?

dove viene venduto maggiormente il Bag in Box

I paesi d’Europa in cui viene venduto maggiormente il Bag in Box

Il Bag in Box viene venduto in tutto il mondo. Ormai sono fortemente presenti nei mercati internazionali. I vini che si trovano soprattutto all’estero derivano dal Cile, Sud America e Sud Africa. Il vino Italiano invece sta incominciando in questi ultimi anni ad avanzare. Il problema è che i nostri sono molto più cari di quelli che si possono trovare nel resto del mondo. Ovviamente la qualità si paga!! La Francia e la Spagna si stanno orientando sempre nella produzione del vino confezionato in Bag in Box e a mio avviso sono qualche anno più avanti di noi visto che stanno commercializzando già il Bag in Tube.

I mercati più in voga nella vendita del formato in scatola sono quelli del nord Europa come Svezia, Finlandia, Danimarca dove esistono enoteche costituite da pile e pile di vino in cartone. Oramai la gente ha capito l’importanza che questo prodotto sta assumendo nella vita quotidiana.

muller thurgauCome si usa il Bag in Box? | istruzioni per l’uso

Ecco le migliori istruzioni per l’uso del Bag in Box:

istruzioni uso bag in box

Istruzioni che potete trovare nel Bag in Box

 

  1.  Spingere sul disco perforato e staccarlo
  2. Afferrare il rubinetto ed estrarlo dalla scatola fino alla fuoriuscita del secondo anello
  3. Bloccare il rubinetto con la linguetta e staccare il sigillo di sicurezza
  4. Spillare il vino spingendo le linguette verso l’alto

Si può spedire vino Bag in Box fuori dall’Italia?

Chi si vuole cimentare in questa impresa deve sapere che per spedire fuori dall’Italia c’è bisogno innanzi tutto un deposito fiscale in Italia. Facendo questo puoi si può spedire solamente a clienti Business in tutto il mondo che però hanno un codice di importazione (significa che a loro volta siano deposito fiscale). Per spedire a clienti privati ad esempio in Europa occorre aprire partita iva e deposito fiscale in ogni stato.

Nel novembre 2013 visto l’aumento delle esportazioni del prodotto, l’agenzia Mondiale delle Dogane ha istituito una categoria dedicata.

La legge Italiana consente di confezionare vini Doc Bag in Box?

Nel 2008 è nata una legge che consente di confezionare vini Doc in Bag in Box. Questa legge è stata introdotta con il Decreto Ministeriale del 4 agosto 2008 firmato da Luca Zaia.  I Vini Doc confezionati in Bag in Box sono ancora pochissimi: sono poche le regioni che lo consentono nel loro disciplinare.

Comunque ci sono alcuni esempi di Vini Doc in Bag in Box:

  • Custoza Doc
  • Soave Doc
  • Barbera Doc

Queste sono le uniche Doc che conosco che ci sono già in circolazione.

Tutte le altre tipologie di vino vengono declassate ad Igt o Vino da Tavola.

Novità 2015: Il Bag in Box a due vie

E’ arrivato finalmente il Bag in Box a due vie dove si può comprare un singolo cartone con la possibilità di inserire due vini.

Probabilmente lo shop online www.shopbaginbox.it sarà il primo in Europa che venderà questo prodotto. Un servizio in più ai consumatori del Bag in Box, sempre più attenti al servizio e alla comodità.

Questo tipo di prodotto è composto da un cartone (Box) con due sacche da tre litri (Bag) che vengono riempite fino a 2,5 litri. In questo prodotto innovativo c’è la possibilità di poter bere da un unico Bag in Box, due tipologie di vino.

Quale sito internet è il più specializzato per il prodotto vino sfuso Bag in Box?

Il sito internet più specializzato al mondo nella vendita, nella cultura, nella informazione del Vino Sfuso confezionato in Bag in Box è www.shopbaginbox.it. Il sito gestito da un Team di esperti Sommelier, vuole raggiungere obbiettivi grandissimi: vendere tutti i vini del mondo confezionati in Bag in Box o Bag in Tube sia a privati, sia a clienti Business in tutta Europa.

Fine del 2015 sarò il primo a realizzare questo grande progetto. Le persone finalmente ordineranno su internet attraverso il mio sito www.shopbaginbox.it tutte le tipologie di vino che esistono nel mondo. Il mio obbiettivo non è solo la vendita ma anche l’informazione. Il mio blog sarà il più specializzato per tutto quello che sarà del Vino Sfuso e Bag in Box.

Il Bag in Box è il prodotto del futuro, oltre al vino quali altri prodotti si possono confezionare?

Il Bag in Box è una confezione versatile. Ormai oltre al vino troviamo in commercio anche altri liquidi come:

Succo di Mela in Bag in Box

  • L’olio in BiB
  • Succhi di frutta in BiB
  • Il vin Brulè in BiB
  • Detersivi in BiB
  • Rum, Wodka e altri super alcolici in BiB
  • Latte in BiB
  • Acqua in BiB

Nello Shop Online www.shopbaginbox.it è disponibile già il succo di mela in Bag in Box senza conservanti.

A breve anche un Olio in Bag in Box eccezzionale proveniente dalla Sicilia.

2017: Bag in Box o Stand up?

eco bag stand up

Eco Bag o comunemente chiamato stand up

 

Vi anticipo un prodotto innovativo: l’eco Bag. Alternativa al Bag in Box perchè invece di avere il cartone è presente solo la sacca. Una innovazione importante per le persone attente alla ecologia.

L’Eco Bag o chiamato comunemente Stand Up è già presente nei mercati del nord Europa e sta riscuotendo notevole successo, soprattutto per i succhi di frutta.
Secondo me questa confezione avrà sempre più successo, in quanto si risparmiano parecchi soldi sul cartone.

Il desing come si può vedere nella foto accanto, è molto accattivante. Con le maniglie è possibile trasportarlo comodamente dappertutto, è possibile anche posizionarlo facilmente in frigorifero.

 

DISPENSER PER BAG IN BOX: il made in Italy

Un prodotto interessante, venduto e commercializzato da www.shopbaginbox.it a livello Europeo è il Dispenser per erogare il Vino o altri liquidi dal Bag in Box ad una temperatura corretta per la somministrazione.

“Per il settore Horeca, ShopBaginBox propone un dispenser che funge da “spina” per i Bag in Box. Offriamo una gamma completa di wine dispenser refrigerati, per la mescita di vino al bicchiere o in caraffa.

Tutti i modelli sono plug-in e quindi non occorrono impianti e/o gas specifici per il funzionamento”

A mio avviso una grandissima soluzione per chi mesce al bicchiere, si risparmiano soldi e ingombro che potrebbe dare un normale impianto alla spina con i fusti.

Bag in Box in Deutschland?

Finalmente anche per il popolo tedesco è possibile ordinare i Bag in Box (in Germania si chiamano Weinschlauch)  direttamente dall’Italia grazie all’apertura del sito www.shopbaginbox.com

Documento redatto da:

Team Sommelier Shopbaginbox

Condividi questo post

Comments (19)

  • carlo bucciero rispondere

    consigliatemi un vino da pasto che non sia di gradazione alta.
    Mi piacerebbe avere bianco se possibile leggermente frizzante e rosè.
    Mi date indicazioni con i prezzi?
    [email protected]

    10 settembre 2018 a 10:51 am
    • Rocca Imperiale S.R.L.S. rispondere

      buon giorno, ci può contattare telefonicamente al 3917264953, i nostri sommelier le consiglieranno il vino giusto per i suoi gusti.

      10 settembre 2018 a 1:08 pm
  • alessandro rispondere

    scusatemi se faccio una domanda forse stupida. il vino che ricevo nel bag in box può essere travasato in bottiglie di vetro, che poi naturalmente richiuderei immediatamente, senza che il vino si rovini ? ci sono delle accortezze particolari da seguire ?

    7 dicembre 2017 a 6:09 pm
    • Rocca Imperiale S.R.L.S. rispondere

      Buonasera, se preferisce può anche travasarlo in bottiglie di vetro, basta che tra il tappo e il vino ci sia poco spazio, in modo tale che l’ossigeno non ci sia.
      Il discorso è questo, col bag in box il vino le dura un mese aperto, mentre in bottiglia le durerà solo qualche giorno.
      I nostri bag in box una volta acquistati durano circa un anno chiusi.

      Per qualsiasi domanda non esiti a contattarci.
      Team Sommelier Shopbaginbox

      7 dicembre 2017 a 6:28 pm
      • alessandro rispondere

        Buongiorno, la ringrazio molto per la sua risposta.
        Il motivo della mia domanda è questo : noi siamo soliti bere il vino solo la sera, e non tutte le sere ; se aprissi un bag in box sono sicuro che andrebbe male. La mia idea sarebbe di travasare il vino dal bag alle bottiglie, lasciarlo nelle bottiglie e berlo ( una bottiglia per volta ) nel giro di qualche mese. Faccio già così quando vado direttamente in alcune cantine di fiducia e compro il vino sfuso nelle mie piccole damigiane da 25 litri. se questa procedura fosse ragionevole anche per il travaso del vino dal box alle bottiglie mi si aprirebbe la possibilità di assaggiare anche vini di provenienza più lontana che, sicuramente, non avrei modo di acquistare andando sul posto.
        la ringrazio fin d’ora dei sui consigli e la saluto cordialmente.

        11 dicembre 2017 a 8:36 am
        • Rocca Imperiale S.R.L.S. rispondere

          Buongiorno signor Alessandro
          Per quanto riguarda il travaso dal Bag in Box alla bottiglia non ci sono assolutamente problemi.
          E’ come se travasasse la damigiana da 25 litri.
          A nostro avviso travasare dal bag in box nella bottiglia è molto più pratico in quanto c’è il rubinetto che semplifica il tutto.
          Ovviamente ripetiamo che la bottiglia imbottigliata dalla damigiana o dal bag in box è la stessa cosa, solamente che dopo massimo tre giorni bisogna bere il contenuto perchè si rischia di avere un vino ossidato.
          Il discorso della durata dei tre giorni per una bottiglia una volta aperta è soggettiva. Ovviamente un sommelier sente subito il vino che va in ossidazione, cosa che magari una persona meno esperta non lo sente.
          Le consiglierei di provare anche i bag in box nel formato da 3 litri (penso che in un mese ce la possa fare a berlo)
          Per qualsiasi domanda non esiti a scriverci.
          saluti
          Team Sommelier Shopbaginbox

          11 dicembre 2017 a 10:08 am
          • alessandro

            buongiorno,

            grazie per la risposta. c’è un passaggio che non capisco :

            ” Ovviamente ripetiamo che la bottiglia imbottigliata dalla damigiana o dal bag in box è la stessa cosa, solamente che dopo massimo tre giorni bisogna bere il contenuto perchè si rischia di avere un vino ossidato ”

            significa che una volta travasato il vino ” dalla damigiana o dal bag in box ” bisogna bere il contenuto entro tre giorni ? cioè : di tutte le bottiglie che ho riempito ?
            oppure i tre giorni si riferiscono a ciascuna bottiglia, una volta aperta ?

            scusi le domande stupide ma non vorrei capire male.

            la ringrazio nuovamente.

            saluti.

            11 dicembre 2017 a 12:20 pm
          • Rocca Imperiale S.R.L.S.

            Buongiorno, non disturba affatto.
            Quando imbottiglia il vino nelle bottiglie e le tappa per bene allora il vino una volta chiuso in teoria durerebbe anche più di un anno.
            Quando invece apre la bottiglia il vino è soggetto all’azione dell’ossigeno che incomincerà ad ossidarlo. Perciò una volta aperta la bottiglia Vi consigliamo di consumare il suo contenuto entro tre giorni, altrimenti si rischia di bere un vino ossidato.

            Saluti
            Team Sommelier Shopbaginbox

            11 dicembre 2017 a 3:18 pm
  • Elisa rispondere

    Complimenti per la prontezza di risposta alle domande che vi vengono poste e per la competenza. Tornerò a visitarvi!
    Bella inoltre la selezione dei vini.
    Bravi

    3 ottobre 2017 a 1:26 pm
  • Aldo Simoni rispondere

    Buongiorno,
    Trovo molto interessante le sue informazioni e spiegazioni sull’ utilizzo dei bag in box ,ma mi perdoni se la devo contraddire sulla paragrafo dell’ essere illegale riempìre il contenitore manualmente da parte delle rivendite di vino sfuso.
    A tale proposito vorrei citare cosa viene menzionato nel regolamento di vendita di tali attività. Qualsiasi tipo di contenitore ,sia bottiglia ,dame,bag in box ecc, devono e possono essere riempite solamente davanti al cliente consumatore finale,e tale vendita non può superare i 200 litri complessivi. Solo in questo caso non è considerato imbottigliamento,mentre se tale procedura viene svolta senza la presenza del cliente allora si viola la legge.

    13 agosto 2017 a 10:37 am
    • Rocca Imperiale S.R.L.S. rispondere

      Buon giorno, la legge la conosco benissimo!
      Vorrei aggiungere: “Qualsiasi tipo di contenitore ,sia bottiglia ,dame,bag in box ecc, devono e possono essere riempite solamente davanti al cliente consumatore finale,e tale vendita non può superare i 200 litri complessivi”( con un contenitore di proprietà del cliente).
      In ogni caso conosco miriadi di rivendite che confezionano già loro i bag in box riempiti dalle loro cisterne.
      Meno male che non tutti sono così, anche perché se si fa in questo modo il bag in box si può gonfiare perchè un pò di aria entra e fa innescare la fermentazione del vino.

      24 settembre 2017 a 8:42 pm
  • Stefano rispondere

    Sì puo’ riutilizzare il Bag in box?. Se si come si fa a svitarlo?

    25 aprile 2017 a 1:08 pm
    • Rocca Imperiale rispondere

      Io non consiglio di riutilizzare assolutamente la sacca del Bag in box. Innanzitutto si può creare carica batterica e in secondo luogo vengono a meno tutti i vantaggi che il vino in Bag in box ha.
      Pochi sanno che per far sì che il vino rimane integro nella sacca non si mette manualmente, ma si utilizza un macchinario apposta che oltre a fare sottovuoto, inserisce al suo interno anche dell azoto.

      25 aprile 2017 a 8:53 pm
    • Rocca Imperiale S.R.L.S. rispondere

      Assolutamente non si può riutilizzare il Bag in Box, si crea carica batterica.
      Infatti è quasi impossibile svitarlo appunto per evitare questo problema.

      24 settembre 2017 a 8:45 pm
  • daniele rispondere

    Salve gentilissimi,
    entusiasta dell’idea [e distributore esclusivo per l’uk di vini BioVegan in BiB} sono atterrito dalla loro pressoché impossibile impilabilità a discapito di costi di trasporto e stoccaggio: dovesse aver già affrontato la problematica cose suggerisce al riguardo?
    (peraltro, generalmente, i BiB – omettendo d’usare cartone troppo rigido e costoso, che peraltro non potrebbe nemmeno essser da materiale riciclato – tendono a spanciare con conseguente cattiva presentabilità del prodotto al cliente, addirittura anche quelli da 10l non impilati)
    la ringrazio per l’attenzione e buon lavoro
    daniele savi

    16 febbraio 2017 a 12:26 pm
    • Rocca Imperiale rispondere

      Buon giorno, sarei grato anche io di entrare nel suo circuito con i miei vini in bag in box di qualità.
      Per quanto riguarda il stoccaggio, noi non abbiamo di questi problemi, perchè diamo molta attenzione all’imballo.
      Spediamo in Brasile, Olanda, Belgio, Germania e Repubblica ceca e non abbiamo mai avuto questi problemi.
      Se vuole contattarmi telefonicamente le lascio il mio numero di cellulare: 3460864215

      saluti
      Team Sommelier shopbaginbox

      24 febbraio 2017 a 10:51 am
  • Fernanda rispondere

    Finalmente ora grazie al tuo blog ho capito quali siano i pregi di questo fantastico prodotto.
    Sto acquistando anche tutti i tuoi bag in box e ne sono rimasta veramente soddisfatta.
    Grazie di tutto
    Fernanda

    1 settembre 2016 a 6:08 pm
    • Rocca Imperiale rispondere

      Grazie Simona per il tuo commento. Il nostro impegno è quello di fornire maggiori informazioni possibili sul vino sfuso confezionato in Bag in Box.

      1 settembre 2016 a 6:10 pm
  • Lara Pavi rispondere

    carissimo Massimiliano,
    seguo il tuo blog e sono molto interessata a quello che scrivi in merito al bag in box.
    Nell’azienda per cui lavoro stiamo portando avanti un progetto, per il quale abbiamo anche vinto il bando sulle start-up innovative. Il progetto riguarda un prodotto di design, che concerne il tuo mondo. Ci piacerebbe valutare insieme a te l’opportunità di una sinergia. Ti prego di contattarmi per approfondire la cosa. Grazie e a presto!

    14 aprile 2016 a 5:45 pm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *